HOBBY DA HOBBIT *Evento*

Posted on


Hobby da Hobbit

By Luke

Non piove da sei mesi ma basta sentire un bambino dire “Guarda! Sono arrivate le giostr…” che non smette più di piovere. L’effetto serra vince ancora e gioca sporco. Comunque, diciamo che se piove il primo weekend serio dai tempi delle vacanze natalizie, ci aspetta proprio una domenica delle Pal… me.

Ora, prima di cominciare la solita pasquinata vi ricordo che a Bra c’è la fiera di Primavera! Potrete trovare artigianato, fiori, animali, e le risposte alle domande che non avete mai osato porre, come “Perché se Silente aveva il Giratempo non è tornato indietro per eliminare Voldemort quando era solo un bambino?” o anche “Perchè la compagnia dell’Anello non è andata al Monte Fato volando sulle aquile di Gandalf?” e ancora “Come ha fatto Harrison Ford ne “Indiana Jones e i predatori dell’arca perduta” salito clandestinamente sulla torretta esterna del sottomarino a trattenere il fiato per tutto il tragitto?” Anche se Spielberg è solito viaggiare sopra una una linea rossa collega più punti di una mappa (il classico montaggio che è sintesi della strada che viene percorsa), nella vita reale è risaputo che prima o poi i sottomarini vanno sotto… il mare.

Grandi i premi al palio di beneficenza quest’anno! La pietra della resurrezione completa del manuale “Mille e uno modi per usare la vostra pietra della resurrezione che fa di tutto tranne che far risorgere! La bacchetta di sambuco! Un’avada kedavra con questa bacchetta e ti uccide 100 volte di più che con quella di crine di unicorno di Draco e di quella di lische di pesce di Paciock!! Non perdetevi i pantaloni di Hulk! Gli unici che non si strappano quando vi trasformate in un gigante verde ed irascibile! E provate anche voi a vincere il premio più ambito! Il segreto più oscuro e pericoloso di tutti i tempi! Il nome del nonno di Heidi!

Tutto questo alla fiera a Bra.

Per tornare a noi, è opportuno un ragionamento: a Natale ci si scambia i regali, pacchetti colorati posti sotto un albero di plastica piantato in salotto. Alla Befana ci si scambia calze puzzolenti piene di dolciumi. E a Pasqua? Ci si scambia le uova di cioccolato! Ovvio.

Va tutto benissimo ma allora… perchè i conigli?

  • I conigli fanno le uova? Non mi pare.
  • I conigli fanno le uova di cioccolato? No, ma dipende da cosa mangiano.
  • I conigli hanno combattuto contro Majin Bu per difendere la Terra? Non è escluso.
  • Si trovano i conigli dentro le uova? Mi hanno detto di no.
  • La fabbrica di Willy Wonka giace su di un antico cimitero indiano di conigli? Sì, ma non c’entra niente.

Sarò anche un tutto saccente nulla tenente, ma è una di quelle cose a cui non so dare una risposta… chiaro, mai difficile quanto spiegare come Andy sia riuscito ad appiccicare un poster dall’interno di un muro in “Le ali della libertà”. Pure Morgano Uomolibero c’è rimasto secco, e lui è Dio! (in “Una settimana da Dio”).

Insomma, se c’è qualcuno tra voi in grado di illuminarmi si faccia avanti! Personalmente, mangiare dolci a forma di animali mi sembra tanto il vizio di uno zucchero-dipendente repubblicano con l’alibi di chi sta compiendo la volontà del Signore, ma sicuramente mi sbaglio.

Nel frattempo me ne starò sul divano ad aspettare, in fondo la comodità non ha prezzo! Lo sapeva anche Kate Winslet che in Titanic si è guardata bene dal condividere la zattera con il suo amato rimasto in ammollo per ore in mezzo agli iceberg.

Buona Pasqua da Luke e da tutto lo Staff!

-LK-

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.